Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Home » Archivi per categoria » Politica

Pasticcium all’italiana

In Italia funziona così: prima si stabilisce chi deve vincere, chi deve perdere, e si assegnano le relative posizioni. Poi si va al voto sicuri che gli elettori voteranno secondo i marchingegni della legge elettorale studiata all'occorrenza. Il che è un po' diverso dal popolo che sceglie liberamente i suoi rappresentanti...
Pasticcium all’italiana

Evviva! Si dà mano (o, almeno, pare) alla legge elettorale. Così gli italiani potranno andare a votare. Non dirò “a scegliere i loro rappresentanti”. Perché non si devono dire le…

Pasticcium all’italiana

Pasticcium all’italiana

In Italia funziona così: prima si stabilisce chi deve vincere, chi deve perdere, e si assegnano le relative posizioni. Poi si va al voto sicuri che gli elettori voteranno secondo i marchingegni della legge elettorale studiata all'occorrenza. Il che è un po' diverso dal popolo che sceglie liberamente i suoi rappresentanti...

Evviva! Si dà mano (o, almeno, pare) alla legge elettorale. Così gli italiani potranno andare a votare. Non dirò “a scegliere i loro rappresentanti”. Perché non si devono dire le bugie. La legge elettorale prossima ventura non consentirà di scegliere…

Né tecnocrati né sovranisti. Per un’Europa liberale

Né tecnocrati né sovranisti. Per un’Europa liberale

Il sogno (o meglio l'incubo) dei Delors e dei Prodi, quello di un potere centrale burocratico che da Bruxelles determinasse la vita di un continente è per fortuna in crisi irreversibile. L'alternativa però non sono i nuovi nazionalismi, con le loro vecchie logiche stataliste e interventiste, ma una parola d'ordine: più libertà...

Negli anni scorsi l’establishment politico europeo sembrava godere di ottima saluta e la traiettoria di marcia appariva segnata. Vi era in effetti un ampio consenso, tutto sommato bipartisan, in merito all’idea che i vari Paesi d’Europa dovevano dirigersi verso un’unione…

Pasticcium all’italiana

Pasticcium all’italiana

Evviva! Si dà mano (o, almeno, pare) alla legge elettorale. Così gli italiani potranno andare a votare. Non dirò “a scegliere i loro rappresentanti”. Perché non si devono dire le bugie. La legge elettorale prossima ventura non consentirà di scegliere…

Né tecnocrati né sovranisti. Per un’Europa liberale

Né tecnocrati né sovranisti. Per un’Europa liberale

Negli anni scorsi l’establishment politico europeo sembrava godere di ottima saluta e la traiettoria di marcia appariva segnata. Vi era in effetti un ampio consenso, tutto sommato bipartisan, in merito all’idea che i vari Paesi d’Europa dovevano dirigersi verso un’unione…

Emiliano, la nemesi di Renzi

Emiliano, la nemesi di Renzi

​ La “scissione degli scissionisti”, con la mossa a sorpresa di Emiliano, che resta nel Pd per condurvi, a quanto sembra, una battaglia che prolunghi il tormento per Renzi, con ambizioni non nascoste di dare ad essa un tono ed…

I (presunti) populisti li batti coi (veri) liberisti

I (presunti) populisti li batti coi (veri) liberisti

Good news dalle elezioni politiche in Olanda. Affluenza record. La destra liberale del primo ministro uscente Mark Rutte “tiene” (pur scendendo a 33 seggi dai 41 del 2012), mentre il temuto partito di Geert Wilders avanza, arriva secondo (da 15…

Il Watergate di Barack

Il Watergate di Barack

Una premessa di contesto è d’obbligo per i lettori italiani: di inaudito e senza precedenti nelle prime settimane di presidenza Trump non sono i tweet del tycoon, o i contatti di alcuni membri del suo team con l’ambasciatore russo a…

Mettiamo la freccia a destra di Renzi

Mettiamo la freccia a destra di Renzi

La scissione del Pd si è consumata come previsto. Ad eccezione del governatore della Puglia Michele Emiliano, che sfiderà Renzi al congresso del Pd, i democratici hanno perso l’ala del partito rimasta nel solco della sinistra tradizionale. Questa frattura delinea tre…

Chiude il Pd. Non ci mancherà

Chiude il Pd. Non ci mancherà

Dunque, la scissione del Pd (Partito Democratico) è oramai pressoché scontata. Il Pd non è e non è mai stato un partito imprevedibile, ma è sempre stato un imbroglio e gli imbrogli non producono, in genere, certezze. Non ho voglia di scherzarci…

Peggio di Renzi solo loro

Peggio di Renzi solo loro

Ci sono cose che ostinatamente non cambiano. Il Piddì è tra queste, o meglio l’aspirazione assoluta di una parte di esso alla minoranza perpetua. Perché vincere non è abbastanza radical chic, forse. Perché Renzi non è uno che liberalizzerà il…

Chi ha ucciso il soldato Flynn

Chi ha ucciso il soldato Flynn

Tutto nasce dalla condotta senza precedenti dell’ex presidente Obama, che a pochissimi giorni dalla sua uscita dalla Casa Bianca e nell’indifferenza dei media plaudenti, piazza una serie di mine diplomatiche pronte a esplodere sul cammino della nuova amministrazione. È tentando…

Psyco Renzi

Psyco Renzi

Qualcuno, dalla Sala convegni di via Alibert, ha pronosticato che nel destino del Pd renziano possano esserci solo “il solipsismo e l’autoreferenzialità”. E pensare che, per un momento, durante la riunione della Direzione, è sembrato che il Pd fosse un…

Page 1 of 239123Prossimo ›Last »