Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Un Liberal camp per anime laiche

Nell’ormai scadente e omologato panorama della politica italiana, che sembra sempre più trovare i suoi fondamenti in insulti e dicerie, resistono realtà ormai necessariamente più culturali che politiche, che ispirano il loro agire ad alti ideali e a grandi valori morali, oltre che socio-politici. Una di queste realtà è proprio il “Liberal camp” che anche quest’anno, sabato 27 maggio al Bioparco, porterà una ventata di ossigeno, nell’asfittico clima politico capitolino. Le grandi sfide di quest’anno, sono quelle di integrare il più possibile le numerose ‘anime laiche’, ancora presenti nel nostro Paese e di uniformare e armonizzare le proposte politiche provenienti dai vari soggetti. L’appello è chiaramente rivolto a tutte le vecchie e nuove glorie del Partito Liberale, del Partito Radicale, del Partito Repubblicano e a tutte le realtà associazionistiche che si ispirano alla cultura laica e liberale. Riusciranno i nostri eroi a confluire in un grande polo liberale da rilanciare nello scenario politico e culturale italiano? L’auspicio sicuramente c’è, e le aspettative sono molte. Senz’altro il “Liberal camp” di Roma sarà una grande occasione per ascoltare un numero molto importante di relatori per chiarirsi le idee sul futuro del liberalismo in Italia.

Dunque appuntamento alle 9 e 30, con l’apertura degli stand e i saluti del patron del liberal camp, Andrea Mariscotti, i saluti del co-presidente dell’associazione “Luca Coscioni”, Marco Gentili, Alessandro Gioia, porterà il contributo della lega italiana dei diritti dell’uomo ed infine i saluti del responsabile diritti civili, liberi cittadini, Dario Di Gregorio. Alle 10 e 30 tavola rotonda dal titolo “adesso tocca a noi. La libertà dei cittadini tra bene comune e cultura politica”, che vedrà alternarsi sul palco, Niccolò Rinaldi, presidente dell’associazione partner dell’evento, Liberi cittadini, in veste di moderator, Giovanni Negri, presidente de La Marianna Ernesto Auci, di Scelta Civica, Nicola Bono, già Sottosegretario di Stato per i Beni e le Attività Culturali, Movimento “Bene Comune”, Cinzia Bonfrisco, Senatrice Gruppo Misto, Enzo Palumbo, Coordinamento Democrazia libertàCostituzionale, Antonio Pileggi, Partito Liberale Italiano,Stefania Schipani, presidente di Rifare l’Europa e Guglielmo Vaccaro, Deputato Energie per L’Italia. Dalle 13, si apre la tavola rotonda “Adesso tocca a loro: cittadini che ci provano”, alla quale parteciperanno, Maria Chiara Orsini, candidata al comune dell’Aquila Valeria Viara, candidata al Comune di Ladispoli Maria Rapagna, candidata al comune di Ladispoli Margherita Frappa, candidata al Comune di Cervetri. Si riparte alle 14.30 con la presentazione del libro di Antonio Amorosi, “Coop Connection”, intervistato da Stefano Marani Tassinari. Alle 15.30, “Liberal Jones, alla ricerca del leader perduto”, alla quale interverranno Davide Giacalone, Riccardo Magi e Benedetto Della Vedova. La chiusura dei lavori è prevista per le 17.30.

Condividi questo articolo!

di on 22 maggio 2017. Filed under Dibattiti. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *