Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Ché la bomba a CasaPound è giusta”. Sì, lo pensano…

Bomba CasaPoundUn artificiere viene chiamato, c’è una bomba fuori da una libreria. Interviene, l’ordigno ha un timer e poco prima dell’alba viene individuato a un passo da piazza della Libertà, Firenze. Capodanno alle spalle da poche ore,  il poliziotto perde una mano e un occhio. Ma i poliziotti in Italia non fanno proprio simpatia, quindi la solidarietà è scialba. E non c’è scandalo né condanna generalizzata. L’obiettivo era infatti una libreria di Casa Pound, quindi tutto sommato come si può biasimare chi voleva far saltar loro la testa? No, i commentatori non lo scrivono apertamente, si può molto ma non tanto. Ma lo pensano e per non scriverlo evitano di scriverne del tutto. Piccolo esercizio di stile: metti un ordigno fuori da un circolo Arci e vedi che succede. Invece quelli son fascio-violenti e se limi la legge per dargli una lezione schifo non fa. Il poliziotto è un danno collaterale marginale, che poi anche i poliziotti…, pensano i più radicali. Perché lo pensano ma non lo dicono, due volte vigliacchi. E invece la bomba fuori dalla libreria di Casa Pound fa schifo, come faceva schifo il terrorismo rosso che a differenza della narrazione comune non aveva né ha né avrà mai un’attenuante morale. Chi ammazza sbaglia, sempre. Chi ci prova e fallisce pure. Non lo pensano e non lo dicono, infatti.

Ed è palpabile la mancanza di scandalo, attenzione, preoccupazione per quella bomba in Toscana. Perché ci sono terroristi e terroristi, violenti e violenti, offese e offese. Se un parlamentare è donna minimo è stata generosa con qualcuno, se è di destra. E dirlo è considerato normale. Se una parlamentare è donna minimo subirà il sessismo dei propri colleghi, se di sinistra. E dirlo è considerato normale, ché si parla di un dogma. Così ci sono bombe e bombe, feriti e feriti. Non lo dicono ma in fondo quell’ordigno è “giustificato”. E la cosa fa francamente vomitare.

Condividi questo articolo!

di on 3 gennaio 2017. Filed under Attualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

8 commenti a “Ché la bomba a CasaPound è giusta”. Sì, lo pensano…

  1. sergio Rispondi

    3 gennaio 2017 at 18:44

    che tempi, che tempi, Signora mia ! → https://twitter.com/CdT_Online/status/816282505179369472

  2. cerberus Rispondi

    3 gennaio 2017 at 20:46

    Sta cambiando,si,sta cambiando.
    Loro non ci credono ma è così.

  3. Luca Rispondi

    4 gennaio 2017 at 09:38

    Nella bestialità di chi ha composto questo atto il richiamo va soprattutto agli agenti ed al rischio che ogni momento vivono per darci sicurezza e vita sociale.Onore a quell’artificere che porterà i segni per sempre e sarà l’immagine di questi insani bombaroli che non privilegiano libertà e vita.

  4. ultima spiaggia Rispondi

    4 gennaio 2017 at 12:18

    È il politicamente corretto della sinistra italiana. Non posso dire “di una certa sinistra”, perché non noto distinzioni

  5. aurelio Rispondi

    4 gennaio 2017 at 12:25

    MI chiedo se valga la pena per uno stipendio da fame fare quello che fa un artificiere al servizio di uno stato che ti riduce in quello stato.

  6. Lucilla Rispondi

    4 gennaio 2017 at 21:09

    Quando mia figlia si é rotta la gamba tutti mi chiedevano ” ma come é successo ?” E quasi tutti ,quando io rispondevo “sciando ” tagliavano corto con un ahhhhh…….e palesemente volevano dire che se l’era cercata !

    La gente é fatta così …….

  7. marios Rispondi

    9 gennaio 2017 at 21:22

    tutta la mia solidarietà al poliziotto vittima di un vile attentato non diretto a lui ma un associazione partitica . io sono stato penalizzato qualche anno fà e pesantemente , da un poliziotto per eccesso di zelo , ho avuto l’impressione , forte (non sono stupido) , che mi abbia fermato tanto per portare qualcosa all’ ufficio tipo : ho beccato questo . non potevo reagire in quanto mi hanno sequestrato la patente x un mese , 140 euro di multa , e dieci punti sulla patente a nulla sono valse le motivazioni a mio discarico . ecco adesso , qualcuno mi spiega perchè dovrei essere con la polizia ???

  8. marios Rispondi

    9 gennaio 2017 at 21:24

    aggiungo che non sono di sinistra …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *