Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Autocoscienza

Ma siamo certi che uno preparato e bravo rimanga il primo della classe se non riesce a far capire bene agli altri ciò che sa convinto di aiutarli a crescere? La mediazione come atto di transizione tra il nostro sapere da presentare agli altri che devono valutarci è una competenza importante. Cosa sembrerebbe un grande progetto generato da una grande mente se non è ben presentato e comprensibile, in quale valutazione finirebbe quella genialità se non capita ed interiorizzata dagli astanti.

Una buona rappresentazione ed una ripetuta visibilità mediatica certo premia sempre, visibilità che assiemata al modo di esprimere le proprie idee, di relazionarsi, di vestire in modo appropriato rende sistema e prevalenza su chi ascolta. Macchiavelli sosteneva che pochi capiscono quel che tu sei veramente ma percepiscono l’apparenza molto di più. Penso sia vero che colui che non orienta positivamente la propria visibilità in qualunque settore parta male. Ciò vale per professionisti, uomini d’azienda, manager ma Magritte - Uomo senza voltoanche per il semplice operaio, impiegato o piccolo commerciante che voglia essere apprezzato. Dovuto domandarsi se queste regole immodificabili ed eterne per professioni ed aziende possono anche riferirsi alla rappresentazione politica. Beh, ponendosi davanti ad un televisore, ad un giornale in qualsivoglia momento della giornata, notte compresa, sembrerebbe di si. Si ha l’impressione che qualcuno si rappresenti in una costanza oltremodo esagerata a ripetere sempre nuove invenzioni con facilità di parola ma non è un industriale che vorrebbe venderti un materasso ma un attore politico. Ora non pensare a quanto si possa essere sopportati prima che chi ci guarda o legge cambi pagina o canale perché infastidito o distante può essere supponenza o adulazione verso se stessi, oltre cominciamo a parlare di narcisismo e di bisogno medico.

Condividi questo articolo!

di on 5 gennaio 2017. Filed under Mimmo's version. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *