Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’esodo

Arrivano in qualunque modo. Ora il problema va spostato ad un altro momento di tensione sociale. Per una infinità di anni abbiamo considerato che la reazione delle masse fosse possibile in prevalenza da organizzazioni di bianchi in condizione di povertà, in America un po’ meno, reazione orientata contro i ricchi capitalisti, sottovalutando che i soggetti di colore vengono ancora oggi trattati male ad esempio dai caporali bianchi, capi e capetti bianchi, in molti settori. Ed abbiamo magari voluto credere fino ad oggi a che in questi galantuomini non vi fosse un razzismo conclamato mentre invece traevano e traggono vantaggio dal lavoro di gente di colore o di recente immigrazione.

Oggi immigrazione_02vediamo, spesso negandolo, un ribellismo di immigrati, non di rado clandestini, che l’Occidente non capisce e non sa dominare convinti come siamo che non essere razzisti sia un fatto eticamente connaturato in noi e che spontaneamente tutte le classi dirigenti, operaie, professionistiche avrebbero operato senza spesa ne pensieri alla internazionalizzazione di tutti e tutto in una sorta di ricongiungimento delle diversità, realtà resa complessa dalla paura del nuovo e sostenuta da lepenismi e varie, che non ricordano quale riserva di lavoro si creò nel mondo grazie all’emigrazione dei meridionali e di come costoro venivano percepiti. La storia si ripete ma questa volta non abbiamo politiche ed economie giuste mentre l’esodo biblico continuerà a cambiare le loro e le nostre vite.

Condividi questo articolo!

di on 3 novembre 2016. Filed under Mimmo's version. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *