Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Se adesso l’eterologa la paga il contribuente

Eterologa

Il linguaggio è quello dei grandi tromboni. È illegittimo far pagare agli assistiti le spese per la fecondazione eterologa. Così sentenzia il Consiglio di Stato, chiudendo la bocca alla Regione Lombardia e confermando una precedente decisione del Tar. La Regione Lombardia ha invece ragione da vendere. Verso noi cittadini comuni che fecondiamo come ai vecchi tempi e siamo ipertassati si è comportata benemeritamente come Robin Hood. Ma lo Sceriffo di Sherwood l’ha sfangata ancora e ha pensato bene di mettere una volta in più le mani nelle nostre tasche socializzando una menata privata. Noi, che siamo totalmente per il privato e soprattutto per la giustizia, ci scandalizziamo. Perché mai le mie cose le dovrebbe infatti pagare il mio vicino di casa? Se mi faccio la Harley Davidson dei miei sogni, la collezione degli albi di Asterix e lo discografia completa di Alice Cooper perché mai dovrebbe pagarmela il signor Rossi che abita all’angolo? Perché così poi può rivendicarne una parte?

Giù dal mio praticello. Ognuno si paghi le cose proprie. Ciascuno comperi quel che vuole e rompa il proprio porcellino salvadanaio. Perché mai se uno vuole procreare in provetta non dovrebbe sostenere da sé il costo? Perché mai dovrei pagare io che tra l’altro (ho promesso al Direttore un intervento solo sul piano fiscale, non etico, quindi sfumo) non sono nemmeno d’accordo? Si chiama prevaricazione, e per di più arrogante.

La Regione Lombardia di Roberto Maroni aveva correttamente proposto di porre a carico la fecondazione di tipo eterologo alle coppie che la praticano e invece il Consiglio di Stato, fiato ai tromboni, l’addebita sul nostro conto. Per una questione di giustizia e di parità, dice, perché tanto paghiamo già noi l’altra, la fecondazione di tipo omologo. Ecco, non è che tromboni lo abbiamo scritto a caso.

 

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 22 luglio 2016. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

3 commenti a Se adesso l’eterologa la paga il contribuente

  1. Alfonso Rispondi

    22 luglio 2016 at 14:56

    Io darei volentieri i miei soldi anche solo per farli stare zitti.

  2. sergio Rispondi

    23 luglio 2016 at 17:58

    per chi non conoscesse Alice Cooper → https://twitter.com/RealAliceCooper/status/707202211479199744

  3. Padano Rispondi

    5 agosto 2016 at 14:40

    Con il residuo fiscale che lasciano, i Lombardi hanno diritto di vedersi pagata la fecondazione eterologa, e pure la mastoplastica, e pure la falloplastica additiva, e pure…

Rispondi a Alfonso Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *