Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

E la giacca primaverile diventò un “giallo”

giallo 2

Je suis chiodo giallo. Nella collezione primaverile del marchio low cost Zara è comparsa una giacca di semi-pelle di colore giallo. Il chiodo color limone ha avuto un successo incredibile. Impossibile non vederlo almeno una volta indossato dalla compagna di università, collega o in una via del centro.

Non è solo l’Italia a essere impazzita per il fantomatico chiodo giallo, anche in Spagna la giacca si è guadagnata account Instagram dedicati e pagine Facebook (noi italiani ci siamo limitati a un sobrio Tumblr chiamato “tipecolchiodogiallodizara”). Chi l’avrebbe mai detto che il giallo sarebbe piaciuto a così tante persone. Da giornaliste spagnole a corteggiatrici di Uomini e Donne fino a personaggi delle serie tv, tutte con indosso la divisa della “fashion victim” primavera, estate 2016. Le fashion blogger e influencer non si sono allora risparmiate dal dire la loro su questo capo di abbigliamento e hanno dichiarato tutto il loro disprezzo per il fantomatico chiodo giallo. Zara costa relativamente poco e non è la prima volta che uno dei capi del marchio sia diventato talmente popolare da non poter andare a prendere un caffè senza vedere una qualsiasi ragazza che lo indossa. Fin qui tutto bene.

Le wannabe fashion blogger lo indossano sperando di farsi notare, quelle che si credono “arrivate” lo schifano e deridono le poverine che se lo sono comprate. Nessuna delle due fazioni brilla di originalità, ma ça va sans dire. Ed ecco entrare in scena Selvaggia Lucarelli, che con maestria si fa un selfie col chiodo giallo perché «tutte le snobbette lo schifano» e dicono che è da «sagra della sardina». Allora lei che è una come noi se l’è comprato. Ma nemmeno Selvaggia Lucarelli può essere esente dalle critiche e allora con aplomb risponde che lei si può comprare quello che vuole perché i soldi li ha guadagnati col sudore della fronte, mentre le fashion blogger campano di tweet e di selfie. E conclude dicendo che a lei del chiodo giallo frega nulla perché può comprare anche quello di Balenciaga, ma quei 2000 euro preferisce spenderli viaggiando, o in libri. Perché lei non ha nulla contro quelle che amano la moda, ma vuoi mettere Selvaggia che viaggia e legge? La questione è stata così dibattuta da diventare “trending topic” su Twitter. La battaglia continua a colpi di “cessa”, “ignorante” e “zarra”. Chi la spunterà? Io un vincitore ce l’avrei: Arancio Ortega (il fondatore di Zara, per i fashion ignorant che non lo conoscessero).

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 1 giugno 2016. Filed under La signorina snob. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

6 commenti a E la giacca primaverile diventò un “giallo”

  1. sergio Rispondi

    2 giugno 2016 at 09:09

    cara la snobbetta e come mai Wikipedia dice Amancio Ortega ?

  2. sergio Rispondi

    2 giugno 2016 at 19:04

    anche qui ci sarebbe da approfondire → http://www.auditel.it/pubblici-analizzati/
    in particolare: sui profili psicografici chiamati “stili di vita”
    aggiunti ai dati Auditel
    qui le definizioni → http://www.dmep.it/gli-stili-di-vita-eurisko/

  3. sergio Rispondi

    15 giugno 2016 at 12:26

    e di Pitti Uomo, che si dice, la signorina snob ? → https://twitter.com/DjChiamaItalia/status/742278548296216576

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *