Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Finiamola di accogliere terroristi

Ieri sono stati arrestati alcuni presunti pericolosi terroristi islamici afghani in Puglia con l’accusa di far parte di una cellula terroristica legata allo Stato islamico e ad Al Qaeda. Alla cellula aderirebbero altri tre terroristi, due partiti per l’Afghanistan. Secondo gli investigatori erano pronti a fare attentati in centri commerciali, porti e aeroporti in Italia, Francia, Belgio e Inghilterra.

Cominciamo con il prendere atto che gli arrestati in Puglia erano accolti come rifugiati! Hakim Nasiri (poi scarcerato nella giornata di giovedì 12 maggio), di 23 anni, era domiciliato presso il Cara (Centro di accoglienza per richiedenti asilo) di Bari-Palese, con lo status di protezione sussidiaria riconosciuto il 5 maggio 2016; Gulistan Ahmadzai, di 29 anni, era domiciliato presso Borgo Libertà a Cerignola (Foggia), con lo status di protezione umanitaria riconosciuto nel settembre 2011. Il Pubblico ministero della Direzione Distrettuale Antimafia Roberto Rossi ha detto che i due “appaiono altamente pericolosi” e con “una predisposizione a delinquere inquietante”. Altri due presunti terroristi islamici afghani, ancora ricercati, avevano visitato 7 città in 9 giorni senza che apparentemente avessero a disposizione denaro e senza motivi leciti per viaggiare. Surgul Ahmadzai il 9 dicembre scorso ha viaggiato in aereo da Londra a Bari, facendo scalo a Milano. Il giorno dopo ha acquistato un biglietto per Parigi ed è partito l’11 dicembre. Il 15 è tornato in Italia, a Roma, insieme con Qari Khesta Mir Ahmadzai e qui hanno acquistato due biglietti Bari-Kabul con scalo a Istanbul. Hakim Nasiri, invece, è stato fotografato insieme col sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante la cosiddetta “Marcia degli Scalzi” del 10 settembre 2015. La manifestazione fu organizzata in tutta Italia e vi aderì anche la città di Bari, in segno di solidarietà e integrazione in favore dei cittadini immigrati.

Cari amici, che cosa deve accadere prima che Renzi, Alfano, Gentiloni e la Pinotti prendano atto che in seno a questa auto-invasione di clandestini si è infiltrato pesantemente il terrorismo islamico? Quando si decideranno, nell’interesse della sicurezza nazionale, a porre fine a questa auto-invasione impedendo che i barconi partano dalle coste libiche e smettendola di renderci complici dei terroristi islamici, che controllano le coste, e dei criminali scafisti, che lucrano sui clandestini? Non sarebbe ora di chiudere questi centri di accoglienza che ci costano miliardi di euro, in cui si nascondono i terroristi islamici, e che sono fonte di lucro di una Rete catto-comunista?

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 11 maggio 2016. Filed under Editoriale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 commenti a Finiamola di accogliere terroristi

  1. gastone Rispondi

    11 maggio 2016 at 15:48

    NULLA DA AGGIUNGERE, CONDIVIDO , FINIAMOLA DI ACCOGLIERE TERRORISTI.

  2. Marco Rispondi

    12 maggio 2016 at 09:31

    Il business determinato da questi arrivi almeno al sud è’ più potente de l rischi che questi ammazzino innocenti.I componenti del governo capirebbero a quale strage ci stanno portando se uno dei loro figli ne fosse stato vittima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *