Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Regaliamoci un giorno petaloso

aromatherapy-bambiniOggi, ringraziamo per questo il piccolo Matteo, abbiamo deciso di concederci un giorno “petaloso”. Ventiquattro ore senza rotture, brutte notizie, commissioni, intoppi, discussioni, litigi. Ve lo immaginate?

Di solito ci alziamo dal letto sbuffando, con i capelli in piedi, e pensando con ansia mista a noia alla giornata da affrontare. Poi ci sono i giornali e la tv che non parlano d’altro che di euro burocrazie, terrorismo, dibattiti parlamentari; il tragitto da casa al lavoro che ci innervosisce già alle nove del mattino; i figli da portate a scuola; il capo che ci riprende appena ci sediamo alla scrivania; i colleghi, i clienti o chi per loro che ci fanno litigare; la stampante che non va, l’iPad che si inceppa, l’iPhone che cade e va in mille pezzi; e poi le telefonate rognose, i figli da andare a prendere, la spesa da fare, la cena da cucinare; infine di nuovo la tv con le brutte notizie della sera, i talk show con le solite minestre, l’interminabile sciocchezzaio politico.

Ecco, tutto questo oggi, sorprendentemente, svanisce. E così, il nostro giorno petaloso inizia cantando sotto la doccia, nella noncuranza di tutto ciò che accade intorno. Facendo colazione con il nostro dolce preferito e trascorrendo il resto delle ore piacevolmente indaffarati a realizzare piccoli desideri e grandi ambizioni. Cullati in una profumosa bolla di sapone. Il nostro giorno petaloso è lo spazio della nostra fantasia. E’ la briglia sciolta dei nostri sogni. E’ un giorno in cui ci è concessa quella spensieratezza di bambini che spesso invochiamo ma che, ahinoi, nessuno ci regala mai. Ecco, oggi ci prendiamo una pausa dall’età adulta. E ci viviamo il nostro giorno speciale. Dove tutto è gustoso, profumoso, coccoloso, fiorelloso. Leggero, leggiadro, tenero e anche un po’ frivolo. Oggi va così. Smettiamo per un attimo di essere noiosi e diventiamo petalosi.

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 24 febbraio 2016. Filed under Attualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

3 commenti a Regaliamoci un giorno petaloso

  1. luca Rispondi

    24 febbraio 2016 at 16:21

    Grazie per il buon pensiero.

  2. Massimiliano Rispondi

    25 febbraio 2016 at 12:58

    A me, tutta la vicenda, pare la trasposizione pari pari della puntata 22 della serie per bambini Sam e Cat con Ariana Grande e Jennette Mccurdy dal titolo Lumpaccioso…che caso!

  3. Diana Rispondi

    25 febbraio 2016 at 19:52

    O santa pace, adesso il nostro equilibrio psico-fisico, la nostra serenità dipendono dalla “petalosa” invenzione di Matteo, senza la quale non avremmo potuto uscire dal grigiore della nostra stressata esistenza nemmeno per qualche ora, – mi raccomando, qualche ora al massimo, eh, tanto quanto dura la “petalosità”, non di più, ricordarsi di sorridere potrebbe causare scompensi… Se davvero è così, se serve un’invenzione di un bambino, una tantum, per respirare, allora siamo messi male! Quando si smette di saltare nelle pozzanghere per paura di bagnarsi le scarpe, allora sì, è davvero finita. Non so voi, io non vedo l’ora che piova. Una pioggia petalosa che riempia tante, tante pozzanghere…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *