Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pecorismo parlamentare

In un attimo, forse di minor conforto, mi è venuto da pensare quanto la scienza della politica, che parolona questa, sembri lontana in questo Parlamento di urlatori o silenziati a vita se non per coloro che sanno quanto le relazioni politiche non possano prescindere dalle nostre esistenze di gente normale nel rapporto con l’autorità o per semplicità con il potere. Questi onorevoli sanno che scienza della politica è la “narrazione” di fenomeni politici che si occupano di eventi che investono la natura umana,cause di conflitti politici, caratterizzazione di autorità politica e le soluzioni possibili senza decisionismi autoritari ma con decisionismi. Difficile? Forse no, Rousseau ci dice: “l’uomo è nato libero, e dovunque è in catene”… Mah. Il londinese Bentham dice: “La natura ha sottoposto l’umanità al dominio di due supremi tiranni: il dolore ed il piacere”. Poi arriva Mill che ci dice in modo risoluto: “Il piacere è la liberazione dal dolore sono le sole cose cui bisogna aspirare “ed aggiunge che …”le azioni sono lecite proporzionalmente alla felicità o all’assenza di dolore che promuovono”.

pecoreCerto, limitate estrapolazioni da pensieri complessi ed alti per noi semplici. Ecco nella mia confusione pensavo quanti anni sono passati da quando pensatori politici di cotale levatura si fossero espressi e quanti di coloro che sono stati portati a politici in parlamento oggi ne abbiano valutato o interiorizzato almeno qualche passo a giustifica della propria azione, un’azione che per i pensatori targati 1850 dovrebbe produrre ricchezza, assistenza, uguaglianza e soprattutto sicurezza. Ma oggi, dopo loro primi fornitori di modelli democratici, dove siamo e chi siamo? Pur considerando quante follie politiche le tante generazioni politiche a noi precedenti abbiano respinte, chiediamoci se il servilismo da parlamento sia una corrente cultural-politica e se ad essere lacchè o yesman, mestieri certo ben remunerati, ci si arrivi con concorso o carezze… E di questo, ahimè, né Mill ne altri fanno citazione. Probabile che non esistessero ai tempi e che il mentalismo servile, per noi gente del sud Europa dichiarato pecorismo, corrente tanto diffusa, sia nato dopo? Bah…

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 30 ottobre 2015. Filed under Mimmo's version. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *