Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Mal di Sud

sud2Chiacchierare del sud e dei suoi infiniti guai è consolidato sport nazionale ancor prima del tema migranti. L’arretratezza smisurata del meridione denunciata dal rapporto Svimez 2015 avrebbe dovuto agitarci ma con ineguagliabile prontezza la promessa di un ministro sveglio dalle unghie rosse per 80/100 miliardi da destinarsi alla ripresa del Sud in tot anni… “dono'” a noi tutti tranquillità. E la domanda è sempre la stessa: “Perché il Sud per millenni ricco e potente in industrie e traffici commerciali di prim’ordine è diventato il Sud a traino della criminalità che sembra esserne l’unico motore?”. E ripetiamolo ancora che non basta mai, quei luoghi dalla bellezza e dalla cultura sfolgoranti senza infrastrutture, interporti, bande larghe ed anche strette, comunicazioni, trasporti veloci e con una crescita che è la metà della Grecia, quindi in condizioni di povertà spinta, non possono vivere se non a carico d’altri perché da troppo tempo impossibilitati ed oggi incapaci nel poter produrre impresa e ricchezza…

Se poi ne avessimo davvero voglia e cominciassimo a gridare che oltre alla mafia-motore e controllore produciamo da oltre 150 anni politici che sanno solo accettare governi che prendono il denaro dal Nord, si chiama residuo fiscale, e lo distribuiscono al sud affidandolo ai capicoloni in buon utilizzo anche per la raccolta dei voti successivi siamo un po’ più sul problema. Non vi sono, dicevamo, aziende pensabili o possibili al Sud, l’unico pensiero evolutivo era ed è il “posto”, una sorta di stazionamento assistenziale a pagamento pubblico a vita o, al limite, prebende che sostituiscano la parola assistenza alla povertà. Il problema immenso è che i politici meridionali non possono far battaglie contro i governi centrali dei quali spesso fanno parte che assicurano, oggi molto meno, i trasferimenti al Sud.

Brava Svimez, la tendenza a far sparire il sud dai media è irresponsabile come non parlare della spesa pubblica o dimenticare i dolori che ci avvisano che qualcosa no va. Abbiamo pochissimi politici di rango non colonizzati è quasi nessun amministratore di aziende pubbliche che arrivi dal meridione ed ancora viene da chiederci “ma mafiosi per mafiosi, che avessero un po’ di ragione i separatisti di un tempo che volevano spingere fino a far diventare quelle terre meravigliose una stella americana? Quanto sarebbe diverso oggi il Sud, magari non la California, ma non avrebbe il cappello in mano per quella povertà indotta e che oggi in piena globalizzazione e per le sue meraviglie culturali, climatologiche, naturali avrebbero sostituito il parassitismo forzato ad una sana e ricca imprenditoria… Che poi, diciamolo tra amici, da quelle parti le intelligenze non sono mai mancate.

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 16 ottobre 2015. Filed under Mimmo's version. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 commenti a Mal di Sud

  1. peter46 Rispondi

    18 ottobre 2015 at 21:49

    Chiacchieriamo,ecco…chiacchieriamo,di qua egr.Mimmo Dato.Di là con un’altra Dato non c’è possibilità d’intendimento neanche nell’evidenza;di quà,già nelle considerazioni espresse nell’articolo,è ‘un’altra storia’.A proposito se ‘incontra’ l’altra Dato può riferire,en passant,testimone Giannino,dato che è stato ‘indiscrezionato’ ieri nel suo programma radiofonico da un suo ‘ospite’,che dei tanti ‘spifferati’ miliardi stanziati,a parole come sempre,precedentemente,per il ‘mezzogiorno'(i 100 miliardi di euro del Renzi-Del Rio + gli 80 sempre miliardi della Guidi)nella ‘finanziaria di prossima ‘uscita’ sembra che,’ufficiosamente’ s’intende fino alla ‘conferma’ che potrebbe anche essere ‘difettosa’, in peggio senza specificare per chi tanto è notorio, come tutte le ‘indiscrezioni del resto,rispetto alla cifra ‘ufficiosa’ dichiarata dall’interlocutore,si siano ridotti,per tutto il ‘mezzogiorno’ a 160 milioni:nell’abbaglio uno potrebbe pensare che -20 potevano anche ‘starci’,ma …non dovevano essere miliardi di euro e non milioni?Ora se…SE…lo stanziamento inscritto nella finanziaria risulterà ufficiale di 160 milioni…quei 500 milioni promessi per non far fallire(NB:sta per fallire ma i finanziamenti(mutui)non ‘istituzionali’ richiesti vengono sempre,finora,concessi alla regione,perchè boh!)la Sicilia prima,o i ‘ridotti’ 400 milioni dell’ultimo articolo,sempre a firma Dato,come faranno ad essere rimborsati se lo stanziamento totale risulta,PER TUTTO IL MEZZOGIORNO,solo di 160 milioni?Io però la mia teoria l’avrei:stanco anche il governo di Roma Ladrona di sentire la ‘lagna’ nordista dell’uso ‘indiscriminato'(rapina),tramite loro,del suo ‘residuo fiscale’ da parte del mezzogiorno…che siano ‘anche finalmente’i Siciliani a lagnarsi della rapina delle loro ‘certificate spettanze'(10,8 miliardi di eu)di cui 5 mil.di completamente ‘rapinati’ e 5,8 mil.di ‘spalmati'”a come potrò rimborsarteli”(mai)dal 2017 in avanti nel mentre i tuoi 400 milioni di disavanzo me li dai…e subito…(NB:pochi rispetto al residuo del nord?Ognuno ha quel che può,basta accontentarsi senza lagna)La Sicilia diventa così un azienda debitrice senza avere le attrezzature da azienda,però può vantare l’uso indiscriminato di un suo residuo fiscale…finalmente “tutta lagna nessuna lagna”.Lei ci crede che finirà?Certamente no…perchè si è ‘uniformato'(è rimasto)alla ‘diceria’ precedente,ricordandolo nella 16° riga del suo articolo…partendo dalla fine però,non dall’inizio.
    Sul resto,per non ‘affaticare il dito’,ne parliamo domani…

  2. peter46 Rispondi

    18 ottobre 2015 at 22:00

    Mimmo Dato…mi ero dimenticato.Ottima la foto del Marino carnevalesco…guardi questa

    http://www.ondadelsud.it/wp-content/uploads/2014/12/SALVINI.jpg

    se non s’inserisce automat…basta ricopiare e cliccare su Salvini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *