Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ecco come (non) trovare l’amore

Paper Bag Speed Dating EventUn momento di debolezza, una delusione più cocente del previsto. Basta poco per cadere nelle trappole degli organizzatori di eventi per single. Che, per suscitare interesse nei potenziali clienti, amano sbizzarrirsi in esperimenti sui generis. Se l’amore vero non bussa alle nostre porte prendendo vie tradizionali, che la soluzione si nasconda in tecniche di approccio al limite della follia? Forse sì. Ma probabilmente no. Quindi, impariamo a combattere le proposte più sadiche. Come riconoscerle? Pensate alla faccia che farebbero i vostri amici se gli chiedeste un parere sulla vostra ultima pensata…

1. Paper Bag Speed Dating Event. Lo speed date (grande novità dieci anni fa) sembra superato. Ecco quindi le allegre variazioni sul tema. Fra cui si segnala l’ultima: il blind date con un sacchetto del pane in testa (perché la bellezza non è tutto) con sopra un disegno realizzato da voi (per svelare indizi sulla vostra personalità). Volete veramente girare per una stanza con addosso un’artigianale maschera da panda o da gatto Silvestro? E uscireste con un tizio conciato così?

2. Matrimonio per single. Un’agenzia giapponese propone un pacchetto per vivere il grande giorno anche senza un fidanzato. Per circa 2.700 dollari, sono compresi abito, trucco, parrucco, scelta del bouquet, notte in hotel e servizio fotografico con sposo affittato per l’occasione. Per chi ama l’originalità, disponibile la versione “geisha”, con kimono. Mai più senza…

3. Moomin. Pupazzo gentilmente fornito da un ristorante di Tokyo per non far mangiare da soli i clienti single. Che potranno invece godere della frizzante compagnia di un ippopotamo di peluches extralarge. Vi sembra un’alternativa ragionevole alla tradizionale accoppiata surgelati nel microonde-cena sul divano?

4. Cucina per single. Nuovo corso a fascicoli. Volete veramente umiliarvi davanti all’edicolante con cadenza settimanale? Inoltre, è inutile tentarci con ricette facili da realizzare con il frigo vuoto. Al momento, il mio contiene yogurt, aglio, due mele e svariati smalti per le unghie (il freddo mantiene il colore brillante): una sfida persa in partenza…

Condividi questo articolo!

di on 22 aprile 2015. Filed under Diario di una single. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

3 commenti a Ecco come (non) trovare l’amore

  1. Francesco_P Rispondi

    23 novembre 2014 at 14:52

    Viva la creatività dei giapponesi.
    Ma serve proprio essere accoppiati o addirittura sposarsi?
    Quanti sacrifici fanno le donne pur di rendere infelice un uomo. E quante gaffe e figuracce fanno gli uomini (la cosa che odiamo di più) pur di rendere infelice una donna.
    Con il travestito va ancora peggio.
    La bellissima principessa raccolse il piccolo rospo con le sue delicate mani, lo avvicino alle sue carnose labbra e … SMAC, il rospetto si tramutò in un aitante principe. Il principe visse a corte per qualche tempo, circondato da sinuose e disponibili cortigiane, finché un giorno vide un laido travestito. Il principe lo pagò profumatamente per farsi dare un bacio e … POFF, il principe si ritrovò rospo in mezzo ad un’autostrada“.

  2. sergio Rispondi

    23 novembre 2014 at 21:02

    succedono più cose in cielo e in terra, Emma, di quante ne immagini la sua fantasia —-> http://edition.cnn.com/2014/08/09/justice/charles-manson-wife/

  3. Carmelo Rispondi

    27 novembre 2014 at 08:30

    Mihh… Lupetti,fascicoli,sacchetti in testa,ma S.ra Bovari’ lei è davvero diabolica,chissà quanti giochetti belli conosce,c’è ne racconta qualcuno dopo questi che non ho capito tanto bene e magari fa un filmatino o una llezioncina di presenza che è meglio?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *