Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il (forse) primo appuntamento

Primo appuntamentoLa notizia arriva dagli Usa: il 69 per cento dei single non sa come affrontare il primo appuntamento. Soprattutto perché non capisce SE è un primo appuntamento.

Dialogo tipico: “Sono uscita con Luca”. “Un appuntamento?”. “Non saprei: c’erano anche 15 suoi amici. O non si è voluto scoprire, oppure non gli piaccio”. “Se mi porto dietro gli amici, è il mio modo per dire a un ragazzo che mi fa schifo”. “Per me è il contrario: se mi porto dietro gli amici, è perché uno mi piace e voglio un parere oggettivo”.

“Sono uscita di nuovo con Luca”. “Questa volta era un appuntamento?”. “Non ho capito: mi ha scritto dicendo che stava passando sotto casa mia per caso, e mi ha chiesto se mi andava una pizza”. “La regola dice: mai uscire se non te lo chiedono con almeno 48 ore di anticipo”. “Mi ero dimenticata di scongelare la carne, non c’era cibo nel frigo, dovevo pur mangiare. Forse anche lui aveva trovato il supermercato chiuso…”.

“Penso che Giuseppe sia offeso con me perché sono uscita con Luca”. “Da quando esci con Giuseppe???”. “Io non esco con Giuseppe. Almeno credo…”. “Scusa???”. “Siamo andati al cinema un paio di volte da soli, ma per me erano uscite in amicizia. Ci conosciamo da tre anni, non c’è niente di strano”. “Ma ti ha chiesto lui di andare da soli?”. “Dovevano esserci anche gli altri, poi all’ultimo sono spariti. Una volta gli si era rotto il frigo, l’altra volta la macchina”. “Non ti è venuto il dubbio che fossero tutte scuse?”. “Ora che mi ci fai pensare…”.

“La questione Luca sta diventando ingestibile”. “In che senso?”. “Mi è arrivata una mail da Antonio”. “Antonio chi?”. “L’amico del cugino di Luigi. Quello con il maglione rosso che abbiamo visto alla festa di compleanno di Anna”. “Quello con cui hai parlato cinque minuti prima di fingerti fidanzata con tuo fratello per levartelo di torno?”. “Sì. Pare che si consideri il mio ragazzo, e sia molto offeso perché frequento altri uomini”. “Ma vi siete più visti?”. “Lo incontro ogni mattina sull’autobus, scambiamo quattro chiacchiere, niente di più”. “Non è che lui lo considera un appuntamento?”.

“Stasera vedo di nuovo Luca”. “Almeno hai capito se è un vero appuntamento”. “No. Però non posso perdere mesi in attesa che si decida. Quindi, ho deciso di chiedere ad Andrea di venire a teatro con me”. “Sei stata diretta?”. “Assolutamente sì. L’ho chiamato un’ora prima dello spettacolo e gli ho detto: ‘La persona con cui dovevo andare è scivolata nella doccia, si è storta la caviglia e mi ha avvertita all’ultimo momento. Tutti i miei amici purtroppo sono già impegnati, te lo chiedo solo per disperazione’. È chiaro che mi piace, vero?”. “Chiarissimo….”.

Condividi questo articolo!

di on 10 agosto 2014. Filed under Diario di una single. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 commenti a Il (forse) primo appuntamento

  1. carmelo Rispondi

    11 agosto 2014 at 17:49

    Mih che confusione. Personalmente a lei Signorina Bovarì ce lo direi diretto ,ma diretto proprio come a dirci” Signorina bella io ci ho un appetito grande e lei? Se a le ci fa piacere potremmo mangiare assieme chessò un panino con la milza o con le patate a crocchè fritte bene naturalmente o quello che ci piace a lei. Insomma qualche appetito ce lo leveremmo. Ma mi scusi,sempre che a lei queste cose ci piacciono, la devo chiamare 48 ore prima o passo direttamente a casa sua sempre se a lei non ci sembra indelicato?

    • sergio Rispondi

      12 agosto 2014 at 18:36

      il solito snob

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *