Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sfottere il Papa è rock. Guai invece a toccare Maometto…

Papa FrancescoChi di Facebook ferisce, di Facebook perisce. Vale per tutti i social network e il primo a saperlo è proprio Papa Francesco. Sul web c’è da tempo una profilo Facebook a nome del Pontefice, ma è apocrifo (ufficialmente il papa usa solo Twitter). Ebbene, quel profilo apocrifo è stato hackerato con scritte in arabo inneggianti alla grandezza di Allah e con bestemmie. Tutti però consociamo oramai così bene Francesco da sapere perfettamente che lui ci ha già riso sopra. I tecnici sono già intervenuti e il tempo si è rimesso al sereno. Incidenti ovvi di percorso. Se la Santa Sede indicesse una crociata per lavare l’affronto, sarebbe ingenua. E infatti non lo fa. Prende atto e tira diritto. Fine della questione. La notizia non c’è.

C’è però la notizia di quelli che stanno attorno, i guardoni alle finestre, i pruriginosi che sbirciano dalla serratura, i nullafacenti che sempre pontificano (proprio) sul nulla. Quelli insomma che stamattina han pensato di rompere il blocco dello scrittore ammaestrandoci che è tutto solo uno scherzo, che capita, che succede a tutti, che non conta nulla. Tempo perso, perché i primi a esserne convinti siamo la Santa Sede e noi. Quei voyeur però, cui sistematicamente difetta il gusto sapido della lettura tra le righe, non vengono nemmeno per un attimo sfiorati dall’idea di mettere su carta un ragionamentino facile facile che suona così. Ricordate il famoso caso delle vignette contro Maometto pubblicate dal quotidiano danese Jyllands-Posten nel 2005? Ricordate il putiferio, lo stracciar di vesti, le intemerate e il bailamme di quei commentatori e opinionisti grassi e ricchi che commendano a destra e manca oggi una fatwa di tolleranza, domani un ultimatum di irenismo, sempre articolesse stucchevoli di buonismo? Ricordate i laiconi dei giornaloni, i bravi ragazzi, i salotti bene, i primi della classe e i loro “tsk, tsk” degni del miglior democrazia-islamArchimede Pitagorico della Disney per dire che quelle robe lì non si fanno, che uno è un cafone se ride del Profeta, che si tratta di violazione dei diritti umani, hate-speech e istigamento all’odio religioso?

Ecco, vorremmo sentirli ancora quei soloni lì. Vorremmo sentirli adesso dire che prendere per i fondelli Santa Romana Chiesa, che pubblicare bestemmie per conto terzi, che vilipendere la religione cattolica è una porcata uguale a quella di allora contro l’islam. Vorremmo vederli indispettirsi, adirarsi, battersi il petto almeno con la stessa intensità e pubblicità di allora.

E invece resteremo delusi in eterno. Nessuna contrizione, nessuna lacrimuccia. Non lo meritano la religione cattolica, la Santa Sede e il “Papa buono” (Francesco è l’unico “Papa buono” della storia a esserlo da vivo: per il mondo fiacco che ci circonda, infatti, il “Papa buono” è sempre quello morto, soprattutto perché non può più mandarli a quel paese). Quelli sono bersagli comodi per le freccette; li ci può canzonare come si vuole, stan lì apposta.

Ecco, a me non interessa nulla se c’è della gente che pensa che la Chiesa sia solo un’associazione a delinquere, che il cristianesimo sia la più grande truffa delHackerato papa rock’n’roll, che (come canta Piero Pelù) il «il Paradiso è un’astuta bugia!». Facciano pure. L’antistaminico io lo prendo solo per la vigliaccheria di quei laici che fanno sempre i potenti con i deboli e che sono costantemente deboli con i potenti.

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 7 luglio 2014. Filed under Dibattiti. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

6 commenti a Sfottere il Papa è rock. Guai invece a toccare Maometto…

  1. sergio Rispondi

    7 luglio 2014 at 21:07

    Da quelle parti: la Domenica danno fuoco alle chiese cristiane, tagliano le teste, crocifiggono, imbottiscono di esplosivo un fanatico e te lo fanno esplodere dentro casa … come minimo, laiconi e radical-chicchioni vari, afferrano il concetto al volo !

  2. corrado Rispondi

    8 luglio 2014 at 08:32

    Ragassi ( come lo pronuncia Bersani ), ma il motivo è semplice. Il Papa, o meglio lo Stato Vaticano, che rappresenta appunto la religione cattolica ha il petrolio? Ha i petrodollari da sanare i bilanci di vari stati del mondo? Può essere invaso per farci una bella e sana guerra per poi costruire ricchezza con la ricostruzione?
    Perché le famose vignette di maometto hanno sollevato polemiche a non finire. Non certo per questioni religiose, ma solo perché non puoi offendere chi ti fornisce un prodotto che per te è vitale.
    In Ucraina ( a parte che io sono d accordo con Putin, anzi solo per quello che ha fatto chiederei la cittadinanza russa ) cosa è successo?
    Primo giorno tutti pro maidan come se fosse la primavera araba
    Secondo giorno tutti contro putin
    Terzo giorno sanzioni ( sulla carta ) contro Putin, ologarchi russi, miliardari russi ecc ecc
    Quarto giorno promesse di invio di truppe e aiuti economici
    Quinto giorno dichiarazioni di fuoco contro l annessione della Crimea
    Sesto giorno; finito l effetto dell assunzione di sostanze stupefacenti da parte degli intelligentoni europei e americani qualcuno leggermente più furbo ha svelato una rilevazione avuta mentre era drogato: cazzo, ha detto, ma dall Ucraina , ci passa tutto il gas russo che arriva in europa. Se lo facciamo incazzare il prossimo inverno moriamo di freddo.
    Settimo giorno; SAPETE DI QUALCHE NOVITÀ SULL UCRAINA ULTIMAMENTE?
    Con il Papa e la religione cattolica , a differenza dell islam, premettendo che non è giusto offendere o discriminare nessuno, è che difendere i deboli non serve a nulla, mentre difendere i forti e meglio, sai non vorrai mica che si incazzano, dopo chissà cosa fanno, sai quanti 11 settembre possono tirare fuori.
    Quindi, forti e zitti con i deboli, e a 90 gradi con i forti. Come oramai abitudine consolidata dei cosidetti occidentali

    • sergio Rispondi

      8 luglio 2014 at 19:31

      e se al cioccolataio girano strane idee per la testa a proposito della Crimea … vedrai che ti succede !

  3. Riccardo Pozzi Rispondi

    8 luglio 2014 at 10:30

    Considerazioni interessanti e sacrosante. Il termometro è un po’ la comicità alla Litizzetto, che si compiace della propria irriverenza verso il cardinale, ma si guarda bene dal proferire un mezzo sarcasmo all’imam di vattelapesca. Meglio lasciar stare gli islamici, reagiscono poco sportivamente…

  4. gino Rispondi

    8 luglio 2014 at 13:21

    La paura che questi ti facciano male o che il cretino di turno, o l’ignorante ti ammazzino comincia a far cucù anche tra noi. Liberalità vorrebbe che tutti possano esprimersi anche nei cosiddetti, in modo improprio, sentimenti di fede ma qui torniamo al medioevo ed all’assassinio gratuito. Se non si grida questo finiremo male tutti.

  5. sergio Rispondi

    8 luglio 2014 at 21:59

    … e la foto ? … l’unica che avete è quella in cui sembra Stanlio ?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *