Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Lega in splendida solitudine contro l’ideologia gender

FamigliaPensate quel che volete della Lega Nord (io lo faccio spesso), ma sino a ora è l’unico partito italiano che si sia mobilitato concretamente per arginare la pervicacia facinorosa di quel network di politici, intellettuali e addetti all’informazione che vuole a tutti i costi introdurre in Italia la cosiddetta “ideologia di gender” in forma di costrizione di legge. L’“ideologia di gender” la Lega Nord la sta infatti combattendo attraverso una mozione – stilata grazie anche al contributo dei Giuristi per la Vita – che il suo gruppo alla Regione Lombardia presenta alla discussione domani.

La mozione ribadisce l’unicità della famiglia secondo il testo della Costituzione italiana, vale a dire una società naturale fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna. Condanna ogni tentativo di introdurre l’“ideologia di gender” nelle scuole. Respinge il documento Standard per l’educazione sessuale in Europa con cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità si fa promotrice dell’omosessualismo sin tra i più piccoli, impegnando la Giunta Regionale a chiedere al Governo la non applicazione di tale documento nelle scuole italiane. Respinge anche la strategia propagandistica dell’Ufficio Nazione Antidiscriminazione Razziale, con i suoi famigerati libretti “Educare alla Diversità”.

Giudica liberticida il cosiddetto DDL Scalfarotto che vorrebbe istituire il reato di omofobia. E chiede alla Giunta Regionale di «individuare una data per la celebrazione della Festa della Famiglia Naturale, fondata sull’unione fra uomo e donna, promuovendone sia direttamente che indirettamente attraverso scuole, associazioni ed Enti Locali la valorizzazione dei principi culturali, educativi e sociali».

Ognuno la pensi come vuole sia sulla Lega Nord sia sulle inclinazioni omosessuali di tale e di tizia, ma all’Italia manca oggi soltanto che qualcuno sprechi tempo, denaro ed energie per rieducare la testa dei cittadini ai desiderata di un gruppuscolo di queer…

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 30 giugno 2014. Filed under Politica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 commenti a La Lega in splendida solitudine contro l’ideologia gender

  1. maboba Rispondi

    30 giugno 2014 at 10:57

    Non mi piace la posizione statalista di Salvini, né la sua crociata anti euro che considero una follia. Non ho mai votato la Lega, tuttavia se portasse avanti quest’ iniziativa a livello nazionale con lo stesso vigore con cui ha portato avanti quella contro l’euro, potrei ricredermi. Non sono cattolico, ma ritengo una sciagura quella legge e la cultura che le sta dietro. Stride a questo riguardo l’ opportunismo vile e privo di chiarezza dei berlusconiani. Se mai ci sarà una Leopolda blu, questi temi dovranno essere uno dei cardini della discussione, altrimenti non sarà cosa. Non esistono solo i problemi strettamente economici e politici. Una rinascita dovrà fondarsi anche su una chiara e definita visione della realtà sociale di cui queste cose sono il fondamento.

  2. Massimiliano Fiorin Rispondi

    30 gennaio 2018 at 13:41

    Sì come no, Salvini proprio ieri ha detto che le unioni civili sono ok basta che non adottino, e che vuole la Bongiorno – attivista antiomofobia – come guardasigilli…..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *