Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’imam che esalta i bimbi kamikaze ospite al Ramadan milanese. E Pisapia tace

Riyadh al Bustanji in un'intervista celebra il martirio dei bambini. Le Associazioni islamiche lo invitano a Milano. Davide Romano, della comunità ebraica, denuncia la cosa, e si trova minacciato di querela, lui, per istigazione all'odio religioso, nel silenzio totale della Giunta arancione. Non lasciamolo solo

Islam-MilanoNon lasciamo Davide Romano da solo a difendere i bambini. È partita ieri, su Facebook, una campagna che si chiama così. Contiene una lettera pre-compilata da inviare al sindaco Giuliano Pisapia. È una risposta spontanea, nata in rete, ad uno dei casi più assurdi del cosiddetto “multiculturalismo” in salsa arancione milanese.  Condannare l’uso dei bambini-soldato è sempre stato un dovere morale. Nell’era dei social media, “Stop Kony”, la campagna contro il signore della guerra africano che rapisce i minori e li costringe a combattere nelle sue milizie, è stato il video più cliccato del mondo. Eppure un uomo, Davide Romano, a Milano, nel 2013, ha preso posizione realmente (e non su YouTube) contro un caso di incitazione all’abuso sui minori per scopi militari. Non solo non è stato accolto a braccia aperte dai salotti buoni del politicamente corretto. Ma ora è lui che rischia un processo, accusato di “istigazione all’odio razziale e religioso”. Come è possibile? È possibile perché l’uomo su cui Davide Romano ha puntato il dito è l’imam giordano Riyadh al Bustanji.

Riyadh al BustanjiNel 2012, Bustanji aveva raccontato, in un’intervista video, di aver incontrato un bambino di Gaza che «conosce a memoria il Corano e prega Allah di poterlo incontrare come un martire della Terra di Gerusalemme». Quel bimbo «è un gigante dei nostri tempi», spiega l’imam nel video . “Martire della Terra di Gerusalemme” sappiamo tutti cosa vuol dire: shahid, un suicida-omicida nel nome della jihad. Ebbene, Riyadh al Bustanji è stato invitato a Milano dal Caim, il Coordinamento delle Associazioni Islamiche Milanesi, a condurre la preghiera di oltre 10mila musulmani, all’Arena Civica, per la fine del Ramadan. Quando Davide Romano ha saputo dell’ospite e si è informato su chi fosse, gli si è ribaltato lo stomaco: «Mi aspettavo – ha spiegato, poi, in un’intervista – un racconto dell’imam in cui spiegava come ha fatto a far recedere il bambino da un proposito così folle. Qualunque adulto ragionevole l’avrebbe fermato. Invece no: di fronte a un bambino con propositi suicidi, l’imam inizia a esaltarlo». A questo punto, in veste di portavoce della sinagoga Beth Shlomo, ha preso carta e penna (cioè: un computer) e ha detto la sua. Davide Romano ha chiesto le dimissioni del coordinatore del Caim, Davide Piccardo. Perché, secondo quanto riferisce: «sostiene che l’imam non ha mai preso posizioni che contraddicano la nostra visione delle cose. Visto che le posizioni dell’imam sono registrate e pubbliche, delle due l’una: o nega la verità e quindi mente, oppure quelle parole sono coerenti con la sua visione dell’Islam». Se le dimissioni non dovessero arrivare, si chiede al sindaco Giuliano Pisapia «di interrompere ogni contatto con questa associazione (il Caim, ndr)». Anche in area di maggioranza, il vice-capogruppo provinciale Roberto Caputo (Pd) ha chiesto che «la giunta prenda le distanze da questo grave avvenimento».

La Comunità Ebraica milanese ha ricordato che «il movimento Hamas (al potere a Gaza, ndr) è stato riconosciuto una organizzazione terroristica dall’Unione Europea. Dunque anche dal nostro Paese. A nostro avviso il Comune di Milano ha sbagliato a partecipare a questa iniziativa per via della presenza di Al Bustanji. Ci auguriamo che questa partecipazione sia dovuta a una svista. Per questo aspettiamo chiarimenti in merito dall’amministrazione comunale». Invece dei chiarimenti, l’unica risposta è stata (almeno finora) il silenzio di Pisapia. Chi invece ha parlato, a mezzo stampa, è Davide Piccardo, coordinatore del Caim. «Bustanji non ha mai inneggiato all’odio e tanto meno al martirio dei bambini – ha dichiarato Piccardo a La Repubblica – abbiamo dato mandato ai nostri legali di procedere per diffamazione e per istigazione all’odio razziale e religioso nei confronti di chi lo ha fatto».

Condividi questo articolo!

[wpca_cookie_allow_code level="4"]
[/wpca_cookie_allow_code]
di on 20 agosto 2013. Filed under Attualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

20 commenti a L’imam che esalta i bimbi kamikaze ospite al Ramadan milanese. E Pisapia tace

  1. Mario Rispondi

    20 agosto 2013 at 11:44

    Questo bel soggettino non è’ inspiegabilmente sindaco di Milano,uno o due persone lo hanno votato…” Adesso si cambia davvero” motivo dominante della campagna elettorale del Pisapia….” In peggio che peggio non si può “.Riflettano i bravi milanesi che stanno cambiando davvero la loro vita e le loro economie dopo aver votato il soggetto.

  2. Paolo Rispondi

    20 agosto 2013 at 12:18

    E poi si scandalizza per un ritrovo delle destre europee..
    Vergogna!
    Ha ridotto Milano da capitale della moda..a favelas

  3. roberto zanella Rispondi

    20 agosto 2013 at 14:21

    Ormai ci possono salvare solo quelli del Mossad…io candiderei un ebreo per il dop Pisapia…

  4. Diavolo Rispondi

    20 agosto 2013 at 14:33

    Solo nel nostro paese di Pulcinella,questi balordi si possono
    permettere di istigare all`odio!
    Un paio d`anni fa`in Germania si e`scoperto che in una Moschea
    un Imam residente fisso in Germania, nelle sue prediche
    istigava all`odio,contro i non credenti e in particolare
    contro gli ebrei.Quindi cosa e`successo di conseguenza?
    le autorita`tedesche ( Si autorita`con i cosi`detti,
    al contrario dei nostri Pagliacci della Casta)hanno preso al colletto
    questo propagandista della religione “dell`amore” e con il primo
    aereo di linea l`anno spedito in dietro al mitente.(Turchia)

  5. giuliana Rispondi

    20 agosto 2013 at 14:35

    Hamza Roberto Piccardo (italiano convertito all’islam e padre di Davide), al quale dobbiamo una traduzione del corano, ha avuto il becco di affermare che Gesù NON ha deligittimato la lapidazione delle adultere, ha semplicemente tracciato il modo corretto di procedere all’esecuzione: la prima pietra deve essere scagliata da un bambino molto piccolo, quindi senza peccato (Chi è senza peccato scagli la prima pietra). Dopo di che si può procedere con la lapidazione. Da un simile esaltato (e purtroppo gli italiani/e convertiti sono di una perfidità e cattiveria inimmaginabile) quali insegnamenti ha potuto trarre un figlio? In un periodo in cui l’immagine e la notorietà sono considerati molto importanti, l’islam li ha fatti salire alla ribalta togliendoli dall’anonimato. Chi fa propria l’ideologia totalitaria messa a punto da un predone criminale per conquistare e sottomettere il mondo intero, ha seri problemi psicologici.

    • Alice Corridori Rispondi

      20 marzo 2014 at 11:58

      Hai ragione,non aggiungo altro!!!!!!!!!!!!!!!

      • Alice Corridori Rispondi

        20 marzo 2014 at 12:01

        Perche????non mi pare sia diverso dagli altri pubblicati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • FATIMA Rispondi

      24 marzo 2014 at 00:09

      dottor hamza , l italiano convertito a l islam posso dire solo
      che ci salvato grazie a allah , e un Muslmano al hamdullah
      basta cosi , il resto che lei dice non possiamo risponderla perche e difficile che capira mi dispiace , che tanti come lei parlano dell islam senza capirlo prima .

      SPERO CHE ALLAH LI DIA LA LUCE DELL ISLAM , E CAPIRA TUTTO

  6. Fabio Rispondi

    20 agosto 2013 at 15:39

    ….mio Dio….se penso che qui a Roma ha vinto il gemello di pisapia, marino……

  7. claudio Rispondi

    20 agosto 2013 at 16:02

    Mi chiedo perchè le parole dell’imam sia state stigmatizzate solo Davide Romano.E i nostri politici?e le autorità ecclesiastiche?vergogna assoluta!

  8. maurizio Rispondi

    20 agosto 2013 at 23:33

    si sta preparando la III guerra mondiale, con la complicità di tanti nostri politici che con il loro buonismo sono convinti di creare una pacificazione, con un popolo che non vuole la pace ma la nostra sottomissione

  9. Sharman* Rispondi

    21 agosto 2013 at 00:38

    Un ebreo politicamente militante che critica un musulmano non è credibile.
    E’ solamente un fazioso.
    Israele i bambini li brucia vivi col fosforo bianco, i bambini palestinesi ovviamente.
    Ai bambini ebraici invece viene fatto disegnare sui missili che ammazzeranno i bambini palestinesi…
    Peggior psicopatici criminali degli israeliani non vi sono.
    Se vogliamo essere onesti dobbiamo essere equidistanti, molto, molto distanti, da entrambi i terroristi ebraici e musulmani.

  10. Michael Sfaradi Rispondi

    21 agosto 2013 at 19:09

    Ancora con il fosforo bianco, anche se tre commissioni di inchiesta hanno certificato che non sono state usate bombe al fosforo nella striscia di Gaza e che i quantitativi trovati sul terreno erano talmente minimi che sono riconducibili ai fumi di segnalazione.
    Poi non si capisce perché uno impegnato quando critica non è credibile, dove sta scritto? Dire che Israele brucia i bambini palestinesi è passibile di denuncia per diffamazione e dire che tutti gli israeliani sono criminali e psicopatici è ingiuria. Potete togliere quel commento? Ok che la libertà di espressione è sacra, ma questo esagera con le castronerie.

    • Giovanni Sallusti Rispondi

      22 agosto 2013 at 10:50

      Per noi, il punto è in quel che scrive Michael, “libertà d’espressione”. Per cui, di fronte all’invocazione reciproca della censura, preferisco scontentarvi entrambi, e farvi parlare. Poi, questo giornale è filo-liberale e filo-occidentale dunque, giocoforza, filo-israeliano. Gli errori dell’imperfetta (come tutte) democrazia israeliana (e ce ne sono) non sono minimamente sovrapponibili agli orrori di bande terroristiche come Hamas, che ha nel proprio Statuto la distruzione totale dell’avversario. Fine

      • Sharman* Rispondi

        22 agosto 2013 at 12:20

        E’ impossibile essere democratici, liberali e filo-israeliani nello stesso tempo.
        L’israele non è una democrazia, è un regime violento e oppressivo.
        Nelle democrazie liberali vige il principio del “one man, one vote”. Nel regime israeliano invece i Palestinesi non hanno diritto di voto, se non una piccola minoranza.In grande maggioranza sono oppressi nella terra in cui sono sempre vissuti, oppure sono stati scacciati. E non possono essere né israeliani né costituirsi come libero stato di Palestina. Quindi per definizione l’israele non è una democrazia.

        Ricordimoci che negli Usa votano anche gli oriundi africani e i nativi americani, con pieni diritti e piena uguaglianza, in israele questo non avviene. In israele il diritto di cittadinanza e di voto viene assegnato su basi razziste e religiose per le quali chi in quelle terre non c’è mai neanche passato, né lui né i suoi avi, può far parte a pieno diritto dell’entità sionista detta isreale, chi invece è sempre vissuto su quella terra, lui e i suoi avi, può soltanto scappare o rimanere come esssere umano inferiore privato dei diritti democratici.

        Se domani gli islamici invadessero la Lombardia e ci trattassero come gli ebrei hanno trattato i Palestinesi, tu Giovanni Sallusti che cosa faresti? Combatteresti? Prova a farti una domanda e a darti una risposta. Prova a domandarti se considereresti democratico uno stato islamico instituito in Lombardia e in cui tu non potresti neanche votare.
        Poi magari scrivi un bell’articolo e lo condividi con tutti noi.

        Quanto alla richiesta di bannaggio mi sembrava evidente che era solo una presa per il culo all’ennesimo strillatore sionista che non riesce neanche a fare una discussione su internet senza invocare la violenza per tacitare gli altri, che ci vuoi fare, è la loro sottocultura. (va be’ che deve fare pubblicità al suo sito…)

        Comunque sappiate che ormai il regime israeliano è alla fine,il padroncino americano lo sta scaricando. E’ stato un buon arnese, ma adesso è vecchio, inutile e compromesso. Può soltanto servire ad innescare una guerra se questi fossero i piani, altrimenti è solamente un vecchio arnese ingombrante e impresentabile, entro qualche anno cominceranno a tagliargli i fondi. Dierei a cominciare dal ’17, prossima amministrazione.

  11. Sharman* Rispondi

    21 agosto 2013 at 20:33

    Stai tu esagerando con le castronerie e le falsificazioni, l’invasione della Plaestina e il terrorismo di stati israeliano sono lì da 70 anni per tutti da vedere. I bambini Palestinesi uccisi, bruciati e comenque bombardati in casa loro sono un dato di fatto: alcune centinaia solo nell’ultima operazione “Piombo fuso” èportata avanti dai terroristi israeliani.

    Ovviamente io ho tutto il diritto di dire che secondo me lo stato israeliano è uno stato canaglia, terrorista, razzista, ed invasore, e che ha un atteggiamento di psicopatico criminale.

    Ovviamente tu e tutti gli altri filosemiti non avete nienta altro da controbattere se non minacciare una qualche denuncia per reato di libertà di espressione, ciò perchè sapete di essere nel torto marcio. Forse ti sfugge che in Italia c’è la libertà di espressione, anche per quelli come te.

    Ovviamente sapete bene della storia di violenza di settanta anni di stato israeliano.

    Quale diritto avrebbero mai i sionisti di invadere e continuare ad invadere la Palestina? Prova un po’a spiegarlo se ci riesci. Prova un po’ a negare che nell’ultima operazione “Piombo fuso” ci siano stati centinaia di bambini palestinesi ammazzati.

    Quando sentirò un qualche esponenete della comunità ebraica riconoscere i terribili crimini israeliani allora saprò che quello è una persona onesta e che critica gli estremisti islamici per onestà e non per faziosità.
    Dozzine e dozzine di risoluzioni di condanna dell’Onu contro israele per te non sono reali? Lo stato israeliano è estremista e sanguinario, ed basato sul fanatismo religioso tanto quanto i fanatici islamici.
    Te lo devo ripetere? Ti dà fastidio la verità?
    Che diritto avrebbero mai i sionisti di continuare progressivamente ad invadere la Palestina e ad ammazzerne e scacciarne gli abitanti? Ti vuoi cimentare in una spiegazione? scommettiamo che scappi?

    Perchè centinaia e centinaia di migliaia di Palestinesi, milioni includendo quelli che sono dovuti scappare all’estero per causa dalle violenze , non possono avere la cittadinanza israeliana, ne possono costituirsi in stato indipendente di Palestina? perchè dovrebbero scappare dalle terre su cui abitano da sempre?

    Chiedo alla Direzione di questo Quotidiano di rimuovere commenti palesemente provocatori e intimidatori. Ci deve essere una regola per le discussioni: chi non è in grado di discutere si astenga o venga bannato.

  12. Michael Sfaradi Rispondi

    22 agosto 2013 at 20:58

    Ne ha dette troppe e tutte insieme, non vale neanche la pena starci a discutere tanto non capirebbe, la distorsione della storia e dei fatti è talmente inculcata che non riesce più neanche a vedere la realtà. Israele terrorista? Non è vero, perché se lo fosse davvero metà degli stati arabi non esisterebbero più, questo è un dato di fatto.

  13. FATIMA Rispondi

    24 marzo 2014 at 00:03

    siamo in italia , non posso mai capire cosa dite >>>>>
    troppe contrasto

    caro Michael sfaradi , il mondo arabo rimarra un mondo inshallah forte e , secondo te israele che e tornata dopo 3000 anni in una terra che non e loro e se messa li non e terrorista !!!!!
    perche quando sadam e entrato in Kuwait siete andati a aiutare Kuwait , perche hanno soldi !!!! non come la palestina
    domain allora noi arabi torniamo in Andalusia e sicilia , e turchi tornano a venezia e altri paese Europa de lest per dire era nostra terra !!!!!!

  14. Baingia Dore Rispondi

    15 luglio 2014 at 17:01

    E noi imperterriti continuiamo a far entrare queste serpi nel nostro paese, pure a nostre spese

  15. クロエ バッグ Rispondi

    20 luglio 2014 at 22:15

    Thanks to ()z via Mar 22nd. Yes worked well a goody in addition to preserved us a lot of reading in addition to researching. I must say I decided not to recognize their own uploads/downloads can be p2p. I run peerguardian as well as a couple of ip’s maintained turning up (blocked admittedly). These were BSky Udem?rket upon 193. 195. 115. 136 and Broadcasting Mass media with 193. 114. 117. 134. Could possibly be equally eliminated at this point thus pleased many thanks. I have no worries together with Atmosphere on this issue really although a few the population genuinely more than likely know where to find a new fix ore also realize there were problems. Anyway, thanks for the assist I have only found out Kservice hanging out in the equipment right after looking to move Heavens By means of Internet connection from unit to a new one. To say I had formed event to be able to diamond ring Sky support support once or twice along the way (and haven’t became popular in doing it yet). They are good folks but they are fairly uninformed. A possibility that they avoid share with you Kontiki that’s mentioned on the site in which join often the assistance -it’s that they how to start how functions as well as how much difficulty it truly is to uninistall this. I used to be told eliminating Heavens By BB had been as easy as add/remove applications. It’s, due to the fact Kontiki is still working at a distance. The actual technical assist aren’t going to be currently being fraudulent, IMHO that they simply don’t know significantly. My spouse and i suppose the probs I use possessed shifting SBB from one DESKTOP to a different have been due to the Kontiki software package even now operating on my community. Seeing that I see how much difficulty Kontiki would be to remove We are uncertain if I desire to shift SBB in any respect I’ll simply drop the item.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *