Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Viaggio nell’orrore che pensavi sparito

Lo Stato Italiano è morto. È morto a più riprese, in ogni tratto di orrore di cui s’è macchiato, a ogni vessazione perpetrata su un suo cittadino. Lo Stato Italiano è morto diverse volte da quando è nato, per poi tornare ad accendere una fiamma di sé, per poi arrivare a rendermi orgogliosa di essere italiana fino al midollo. Ci sono stati giorni in cui il petto me lo sono battuta di amarezza, l’elenco d’episodi a dire il vero è piuttosto lungo. In tutte quelle occasioni ho però sempre intravisto una controparte, uno spiraglio della Nazione che amo e rispetto.

Poi mi sono imbattuta in Presa Diretta. Mi sono imbattuta negli Opg, Ospedali psichiatrici giudiziari. Dicono che dalle condizioni di carceri e ospedali si intuisca la civiltà di un Paese. Beh, il nostro non è un Paese civile, neppure un po’. Scene al di là dell’immaginabile, una pagina di storia attuale impossibile da digerire. Videoperatori bravissimi hanno catturato quello che le parole non sono in grado di raccontare. Non le mie, non qui. Il video ve lo porgo. Fateci un giro. Indecenza, da allineare alle tante indecenze. Un viaggio nei vecchi manicomi che ci illudiamo scomparsi. Un viaggio in un mondo che pensavi sparito. Non aggiungo altro. A voi l’orrore e il giudizio.

Condividi questo articolo!

di on 3 aprile 2013. Filed under Blog. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *